Il Simposio ‘Olio&Vino: tra sport, Storia e Mediterraneo’ apre il Polo degli Ulivi

26 Mag 18

 

 

Giovedì 31 maggio, ore 18.00
SIMPOSIO
“OLIO&VINO: TRA SPORT, STORIA E MEDITERRANEO”
Sede ASD Horse Club Piana Degli Ulivi
(c.da Coccaro Sn, Fasano – Brindisi)

Sarà il simposio “Olio&Vino: tra sport, storia e Mediterraneo” ad aprire la manifestazione “Il Polo degli Ulivi”, messa a punto dalla nuova Associazione Sportiva Dilettantistica “Horse Club Piana degli Ulivi” per divulgare la conoscenza e la pratica della disciplina equestre del Polo e per promuovere un territorio già noto per le sue peculiarità intrinseche e per le prestigiose attività imprenditoriali che lo costellano.

 

Il convegno, in programma per giovedì 31 maggio, alle ore 18.00 in contrada Coccaro Sn – Fasano (Brindisi), è stato promosso grazie al sostegno di: Regione Puglia, AIS (Associazione Italiana Sommelier) Puglia, Enjoy Apulia-Enjoy Srl, Assoenologi e Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

Illustri relatori approfondiranno diverse tematiche relative al mondo dell’olio e del vino, grandi ricchezze di Puglia. Al Simposio, ideato e moderato da Cristiana Papazissis, Managing Director Enjoy Apulia-Enjoy Srl e responsabile segmento olio&vino de “Il Polo degli Ulivi”, interverranno:
Dario Stefàno, Senatore della Repubblica: Enotursimo nuova opportunità di sviluppo dell’offerta
Gianvito Rizzo, Vice-Presidente MTV Puglia – Cantina Feudi di Guagnano: Evoturismo ed Enoturismo: un’alleanza strategica per tutto il territorio pugliese
Leonardo Palumbo, Consigliere Nazionale Assoenologi: Dove va il vino di Puglia?
Rocco Caliandro, Delegato Brindisi AIS Puglia, L’Associazione Italiana Sommelier e la diffusione della cultura dell’olio Evo
Maria Teresa D’Arcangelo, Responabile “PACCHETTO GIOVANI” – Sottomisure 6.1 e 4.1 B-P.S.R. PUGLIA 2014 – 2020: Sviluppo del territorio, piani di sviluppo rurale e olivicoltura (opportunità per i giovani agricoltori)
Cosimo Damiano Guarini, agronomo e scrittore: L’olio e il Polo: una storia in comune
Nicola Perrucci, Capo Panel Camera di Commercio di Bari: L’olio extra vergine di oliva in Puglia e nel Bacino del Mediterraneo
Maria Lisa Clodoveo, Docente di Scienze e Tecnologie Alimentari, Università di Bari: L’olio EVO tra benessere e innovazione
Riccardo Amirante, Docente di Macchine e Sistemi per l’Ambiente, Delegato del Rettore alla comunicazione, Politecnico di Bari: L’innovazione tecnologica Made in Puglia per un olio più ricco di salute
Felice Ungaro, Health Marketplace, Presidenza Regione Puglia: Apulian Lifestyle: per una lunga vita felice
Antonio Moschetta, Ordinario di Medicina Interna Università di Bari: Metabolismo e Dna: cultivar, biodiversità e nutrigenomica

In occasione di questo importante appuntamento, e per tutti gli eventi che si susseguiranno fino a domenica 3 giugno, giorno in cui si disputerà il Torneo Internazionale di Polo 0-4 HP, saranno allestiti punti di degustazione e di promozione delle eccellenze enogastronomiche pugliesi, grazie al supporto offerto da prestigiose realtà produttive del territorio. Nel wine bar, i sommelier di AIS, con la loro consueta professionalità ed eleganza, si occuperanno della mescita dei vini selezionati dalle seguenti cantine: 60PASSI, Borgo Turrito, Cantine Losito, Cantine Le Grotte, Feudi Di Guagnano, Torrevento, Cantine Cosimo Taurino, Tenuta Viglione.

Inoltre, saranno presenti una serie di desk espositivi dove sarà possibile assaggiare e acquistare l’eccellente olio prodotto dalle seguenti aziende: Azienda Agricola Liberace, Goccia Di Sole, Pujje, Di Molfetta Frantoiani, Agrolio, Cooperativa Agricola EDeDEO, Azienda Agricola Scisci, Oleificio Mossa, Olivicoltori Di Puglia, Frantoio Oleario Bitontino, Azienda Agricola Valentini Ambrogio. Immancabile il mandorlo, simbolo del Mediterraneo e della Puglia, che sarà rappresentato dal Mandorlificio Armienti Bio. Presenti anche Acqua Alcalina Jonizzata di Eco Bio Tecnica e Acqua Orsini.

Considerata la rilevanza dei relatori presenti e l’importanza delle tematiche approfondite, anche alla luce dei recenti sviluppi sull’emergenza Xylella, il Convegno è aperto a tutti.

 

Condividi: